www.cfi.it
Home > News > Firmato il Protocollo di Intesa tra la Regione Lazio ed il Terzo Settore per l'utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzate

Firmato il Protocollo di Intesa tra la Regione Lazio ed il Terzo Settore per l'utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzate

FotografiaIl 18 gennaio 2018, a Roma, è stato siglato tra la Regione Lazio e i rappresentanti del mondo del Terzo Settore, tra cui Legacoop Lazio, Confcooperative Lazio, Libera e CFI - Cooperazione Finanza Impresa, il Protocollo che renderà più semplice l’assegnazione e il riuso di centinaia di beni confiscati alla criminalità organizzata sul territorio laziale, con l’obiettivo di rigenerare i territori ed essere effettivamente utili alla comunità.
La Cooperazione, il cui scopo è quello di coniugare valore economico, occupazione e creazione di valore sociale, è pronta ad assumersi la complessa ed onerosa gestione di tali beni tramite le Associazioni Cooperative che avranno il compito di sostenere le proprie associate e supportarle in tutte le fasi, dalla co-progettazione alla fase di start up, facilitando il reperimento di strumenti finanziari.
CFI metterà a disposizione le proprie competenze e risorse.
Come sottolineato dalle parole del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ciò permetterà, con la fondamentale azione dell’associazionismo, di avviare un nuovo circolo virtuoso, in grado di ridare una nuova vita ai 490 beni tolti a chi, con risorse illecite, si è impossessato di essi, riconsegnandoli a 40 Comuni, rigenerando i territori, con una effettiva utilità per le comunità e creando occupazione, con particolare riferimento ai lavoratori svantaggiati.
Galleria fotografica